Presentazione di Indiana

Ringrazio qui tutti coloro che lunedì 30 giugno, alla sala stampa estera di Roma, non sono riuscita a incontare direttamente. C’era una folla affettuosa e vivace. Malgrado il caldo torrido e il lungo incontro, si sono avvicendate circa duecento persone. Amici, amiche, compagni di lavoro di tante stagioni della mia vita. Molte esponenti autorevoli del femminismo romano, colleghi della giunta Veltroni, dirigenti e funzionari del Comune di Roma, rappresentanti delle associazioni dei cittadini con cui ho collaborato da assessore, colleghi e allievi dell’Università di Teramo, giornalisti, compagni e compagne di avventure intellettuali e umane.  Anche la mia vita, nel suo piccolo, è fatta di tanti strati di roccia scistosa. C’erano tutti, con mia grande gioia.

Al palco, oltre ai relatori, l’editore Carmine Donzelli e Laura Salvinelli, amica e autrice delle immagini del libro. E’ difficile riassumere quello che i relatori hanno detto.  Giuliano Amato si è soffermato sui diritti, i pericoli per la democrazia, il valore di uno sviluppo che non faccia vittime. Guglielmo Epifani ha sottolineato l’importanza dell’impegno della Cgil e di Progetto Sviluppo in India e l’unicità dell’esperienza di Sewa, il sindacato delle donne indiane. Emma Fattorini ha cercato i valori: quello che lei ha definito il mio atteggiamento “curatoriale” nell’esperienza indiana e la ricerca di un “neo-umanesimo”.  Marina Forti, in un intervento che pubblicherò domani, ha messo in evidenza i rimandi, politici e simbolici, fra India e Italia. Elisabetta Rasy ha sottolineato il valore dello sguardo “distante” per ritrovare e ritrovarsi.

Nelle foto vedete la sala, i presenti, me emozionata con il libro in mano, l’editore Carmine Donzelli insieme a Marina Forti e alla nostra nuova ambasciatrice a Delhi Francesca Toscano.

C’è stata anche una presenza istituzionale, anche se più amichevole che formale. L’assessore alla cultura del comune di Roma Umberto Croppi e l’assessore alla cultura della  provincia di Roma Cecilia D’Elia. Grazie ancora a tutti.

 

 

Annunci

2 risposte a “Presentazione di Indiana

  1. Ben ritornataritrovata cara Mariella! Qui e ora, dove ormai si annaspa, con sofferenza e futilità, c’è bisogno di una persona che, avendo dato ossigeno al cuore ed al cervello, ci aiuti a reimparare a fare politica con comportamenti nuovi. Credo che si debba e si possa trovare il modo. Intanto, grazie!

  2. Mariella! Che piacevole sorpresa leggere di te e …in India!!!
    Vivo a Delhi da due anni e mi piacerebbe incontrarti, raccontarti e farmi raccontare.
    Mi scrivi?
    Lucilla dello Sperimentale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...