La mostra di Laura Salvinelli

Il lavoro sull’India prosegue. Dopo l’inserto fotografico di Laura Salvinelli nel mio libro Indiana, ora le parti si invertono. Venerdì 19 alle 17 si inaugura a Roma,  in via Dei Prefetti 22, la mostra di Laura dedicata al sindacato

 indiana_invito_elettronico

Sewa che sarà accompagnata dai miei testi.  Nelle foto e nelle didascalie si descrive anche l’intenso lavoro di formazione e di alfabetizzazione che Sewa sta svolgendo.  E’ a questo impegno che la Cgil ha deciso di dedicare un’attenzione eccezionale: i denari della giornata di sciopero del 12 dicembre dei quadri e e dei dirigenti sindacali italiani saranno devoluti al più grade sindacato di donne del mondo e alla crescita culturale della sua base di militanti.

Annunci

6 risposte a “La mostra di Laura Salvinelli

  1. Carissima Mariellasan
    Ti scrivo qui perché la dimensione pubblica è sempre stata la nostra passione…
    Grazie – il tuo Indiana è splendido e mi ha fatto capire l’India come mai prima, anche relativamente ai terribili ultimi fatti di Mumbai. Sono sicura che il tuo lavoro là è stato proficuo ma se anche solo questo libro dovesse esserne il frutto, ti assicuro che è molto, che il tuo è un libro al servizio di quel mondo (e di conseguenza, ma solo di conseguenza, a servizio del lettore) e questo rimarrà. Per parte mia cercherò di regalarlo il più possibile, e parlarne ogni volta che ne avrò l’occasione. Mi fa piacere anche dirti che la tua scrittura è bella piena, bella riempiente e spesso alta, e alcune tue frasi mi sono rimaste addosso e mi hanno accresciuta (anche se vorrei dire due paroline al tuo editor, che non ti fa giustizia).
    Per quel che mi riguarda sono in un grave stallo, e mi farebbe piacere sentirti per poter costruire qualcosa insieme perché sto gettando il mio tempo (anche se ovviamente sono utile alla mia famiglia e alla mia tribù, ma come sai questo non basta a ragazze come noi) e gettare il proprio tempo è il peccato più grave che possa accadere – non mi era mai e poi mai successo precedentemente nella vita, e mi sento ‘a rischio’…
    Questo tra l’altro riguarda anche ciò di cui abbiamo parlato nelle nostre ultime mail, cioè l’incredibile pochezza della attuale sinistra italiana, che è stata sempre il mio punto di riferimento per agire e produrre nel mondo che mi circonda, ma che oggi nel suo avvitamento interno non sa usare ‘collaboratori esterni’ come me – e forse questa è una delle ragioni del suddetto avvitamento.
    Siamo in molti – con buone competenze ma non militanti – ad essere stati lasciati soli da questa situazione, soli in quanto attori nella società intendo, e non soli relativamente a compagnia amicale, che questa le persone come me non l’hanno mai cercata nel partito.
    Non so se sai che ho fatto anche televisione in questi ultimi anni, e con un successo personale sinceramente incredibile, ma il mio modo di muovermi nel lavoro è diverso dal rampantismo tipico della tv, così mi ritrovo parecchio ma parecchio sola. Tra l’altro ho anche provato a contattare questi nuovi canali del PD e di D’Alema – anche in forza della mia esperienza di formazione per i giornalisti di Repubblica per lo start up di RepubblicaTV, e anche di questo forse non ti ho mai parlato – ma non sono riuscita nemmeno ad avere degli incontri.
    Se hai un po’ di tempo scrivimi, con affetto

  2. mi è piaciuta molto la mostra e devo dire che l’india, che ho visitato due volte, dà l’impressione di essere un paese estremamente interessante anche dal punto di vista politico. Però volevo chiedere se, attraverso la dichiarazione dei redditi con il 5xmille, è possibile contribuire al progetto SEWA, eventualmente mandatemi i riferimenti esatti grazie marinella

  3. Non ho ancora visto la mostra, l’ho saputo solo ieri, andrò domenica. Mi chiedo se non dobbiamo pure noi donne occidentali e in questo caso italiane, fare un sindacato solo di donne? Io sono convinta che sarebbe giunto il momento di osare….non se ne può più! Mi piacerebbe tanto sapere cosa ne pensano Gabriella Gramaglia e Laura Salvinelli
    spero in una vostra risposta brigida

  4. Carissime,
    grazie di questi commenti, ognuno diverso e tutti molto interessanti. Grazie anche dell’interesse per il mio libro e per la mostra di Laura. Approfitto per informare che il due febbraio saremo a Siena per la presentazione del libro e l’inaugurazione della mostra, che resterà in città fino al primo marzo.
    Ad alcune di voi ho risposto anche privatamente. Magari si formasse una rete di donne capaci e intelligenti, autonome dagli attuali circuiti della sinistra, cui anche il mio lavoro potesse contribuire.
    Anche un sindacato? Perché no. Ma andrebbe ripensato il concetto stesso di sindacato su basi nuove: E su questo Sewa ha molto da insegnarci. Si può continuare a discuterne.
    Buon anno a tutte,
    Mariella Gramaglia

  5. cara mariella, potresti darmi un tuo cell? forse me lo avevi già dato ma non me lo ritrovo.
    a presto brigida

  6. Enjoyed examining this, very good stuff, thankyou . While thou livest keep a good tongue in thy head. by William Shakespeare. bfcebcdddcgg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...