Verona con tabla

E’ un grande piacere tornare a girare l’Italia, dopo l’India e dopo tanto tempo di stanzialità romana nel mio lavoro di ammnistratrice.  E’ un’Italia più bella e più viva di quella di cui si legge sui giornali.

Purtroppo, per via della sua presenza nei media, l’immagine di Verona  sfuma e si offusca sotto il profilo fin troppo netto del suo sindaco Tosi.

Così è una sorpresa ancora più intensa approfondire il rapporto con le amiche dell’associazione  “Ponti Onlus”. Un dialogo nato su questo blog con Susanna Mariotti, appassionata e conoscitrice dell’India  (da dove è appena tornata), e cresciuto poi in tanti scambi e tante mail.

verona-con-susanna

 “Ponti Onlus” non è un’associazione ricca. Vive di piccoli risparmi e sottoscrizioni, ma soprattutto di cultura, di amore per il teatro e di entusiasmo civico. E’ attiva in Argentina, dove il suo impegno è nella formazione dei giovani , e si prepara a varare un nuovo progetto anche in India. Cristina Baldesari e Francesca Dorizzi (nella cui casa incantata, con il frutteto che affaccia su canali fioriti di primule, vengo ospitata) sono tra le protagoniste di tante iniziative.

verona-casa-francesca

La  presentazione di “Indiana”  avviene in una splendida sala con affreschi quattrocenteschi, la Sala Da Lisca. Una folla inaspettata, ma anche una grande concentrazione. Sul palco di  calde assi di legno Elisabetta Giuspoli accorda la tabla nella penombra di candele e grandi sterlizie arancio. Dopo la musica comincia un lungo dialogo, fitto e confidenziale, fra me e Susanna su “Indiana”. Poi tante lettrici si avvicinano, commentano, hanno il libro con sè, mi chiedono di lasciare loro un pensiero. Grazie a tutte.

 

Annunci

Una risposta a “Verona con tabla

  1. …grazie ancora a te cara Mariella, per averci donato la tua preziosa presenza e testimonianza, che ha catalizzato l’attenzione di una platea davvero traboccante. E’ stata per noi un’ occasione importante di ascolto e di riflessione su tematiche sociali e civili che ci toccano vivamente.
    Come Associazione vorremmo continuare a tracciare nuovi archi fra arte, cultura, solidarietà e impegno civile. Alcuni “ponti” sono stati costruiti e resistono alla corrente, altri sono in cantiere in attesa di essere “inaugurati”, ma a volte le difficoltà ci rendono fragili e affaticati e il nostro contributo al sogno di un mondo più giusto, ci appare troppo marginale.
    Poi, le candele e i fiori posati su sabbia da Francesca, illuminati da Paola, le mani di Elisabetta a disegnare il canto, accompagnato dal ritmo primordiale di Ciro e dall’esoterico hang di Paolo, la tua luminosa presenza accanto a Susanna dagli occhi ancora vivi d’India, il generoso impegno di Cinzia e Rosa ,mi dicono che sì, questo è un sogno che merita di essere sognato e che il sognarlo ci dona, come l’8 marzo scorso, un’ ineffabile gioia…
    “ Di tutto ciò che l’uomo costruisce ed erige,nulla è più bello e più prezioso dei ponti.
    I ponti sono più importanti delle case, più sacri dei templi.
    Appartengono a tutti e sono uguali per tutti.
    Sono costruiti nel punto in cui s’incrocia la maggior parte delle necessità umane.
    Tutto ci porta a superare qualcosa, a oltrepassare il disordine, la morte, l’assurdo.
    Poiché tutto è passaggio, è un ponte le cui estremità si perdono nell’infinito.
    La nostra speranza è su quell’altra sponda..”
    Ivo Andric, I ponti, in Racconti di Bosnia, premio Nobel per la Letteratura 1961

    (Citazione inserita nello statuto dell’Associazione “Ponti-Onlus”)

    Con affetto Cristina

    PONTI ONLUS CHI SIAMO
    L’Associazione Interculturale Ponti onlus viene costituita nel dicembre 2005, ma già dai primi anni Duemila data l’inizio dell’attività culturale e di solidarietà ad opera di coloro che dell’Associazione saranno poi i soci fondatori. Il nome dell’Associazione “PONTI” rappresenta metaforicamente la volontà dell’Associazione di operare come trait d’union tra poli e mondi diversi – arte e solidarietà, in primo luogo, ma non solo, in un’azione a favore del dialogo, della valorizzazione delle differenze e dell’interrelazione di esperienze umane e linguaggi diversi. PONTI realizza la propria mission promuovendo e sostenendo progetti di solidarietà attraverso iniziative interculturali di informazione ed anche di creazione culturale, come la realizzazione di spettacoli teatrali, musicali, mostre e di video. L’arte e gli artisti per la solidarietà, dunque, ma anche l’arte che si nutre dell’incontro con la realtà del sociale. Fin dalla sua costituzione, la vocazione di “Ponti” è stata di operare a livello internazionale, in diverse accezioni. Ma è anche nel suo stesso operare artistico e culturale che “Ponti” esprime l’apertura al mondo, consapevole che proprio il linguaggio dell’arte per definizione, non conosce limiti e confini geografici. Così, gli spettacoli e le altre iniziative culturali realizzate in questi anni hanno visto anche la compresenza di giovani artisti di diverse provenienze, configurandosi altresì come opportunità formative e di espressione per giovani artisti alloglotti.
    PERCHE’ L’ARGENTINA – I PROGETTI
    L’Argentina ancor oggi sta faticosamente uscendo dalla gravissima crisi economica iniziata nel 1997 e scoppiata violentemente nel 2001, crisi dovuta sia alla passata dittatura militare, sia all’obbedienza cieca dei governi alle imposizioni del Fondo Monetario Internazionale e della Banca Mondiale. Ancora oggi le famiglie di molti giovani studenti vivono in situazione di povertà e non riescono a pagare gli studi, i libri, la mensa e i trasporti dei loro figli. Ponti Onlus, con i progetti sottoelencati ha inteso porgere un concreto aiuto ai giovani argentini (molti di loro figli o nipoti di italiani), devolvendo il ricavato delle varie iniziative organizzate al finanziamento di attività di sostegno allo studio e alla formazione. Referente dell’Associazione in Argentina è il padre salesiano veronese Victor Zecchetto, dell’ Instituto Superior de Comunicaciòn Social di Buenos Aires, che da moltissimi anni lavora per la gioventù in America Latina.
    Progetto ESTUDIANTES ARGENTINOS:
    E’ il progetto “storico” che Ponti onlus ha promosso fin dal 2002; a oggi ha istituito e finanziato più di 100 borse di studio biennali ad altrettanti studenti dell’Instituto Superior de Comunicaciòn Social “Don Bosco” di Buenos Aires, meritevoli e provenienti da famiglie disagiate
    Progetto APOYO ESCOLAR
    Progetto di sostegno scolastico, avviato nel 2006 e tuttora in corso, coinvolge circa 100 bambini del quartiere Almagro (Buenos Aires) che frequentano le scuole elementari statali. Il disagio scolastico e familiare di cui soffrono, ha spinto un gruppo di giovani animatori dell’Opera “Don Bosco – Almagro” a realizzare questo Progetto sostenuto da Ponti onlus che si propone di attuare tre azioni educative e di solidarietà a favore di questi scolari:fornire un aiuto scolastico nel doposcuola;offrire spazio e tempi per giocare; garantire una buona integrazione alimentare ai ragazzi.
    Progetto LOS MUCHACOS CRECEN EN VERANO:
    Trattasi di un breve soggiorno in tenda fuori da Buenos Aires, a contatto con la natura, per ragazzi di famiglie indigenti. Il primo di questi campeggi si è realizzato dal 18 al 27 gennaio 2008.
    Progetto TALLER DE RECICLADO DEL HIERRO
    Ultimo nato, questo nuovo progetto – attivo da fine 2008 – nasce dal desiderio e dall’intenzione di creare opportunità formative e anche un sostegno economico a un gruppo di giovani di Villa Itatí (sobborgo degradato di Quilmes – Provincia di Buenos Aires). Tali giovani sono stretti nella morsa della marginalità e del disorientamento, dato che non frequentano la scuola e sono senza lavoro. Supportati da operatori della locale “Asociaciòn de Cartoneros” (che hanno già costruito un piccolo laboratorio in territorio di Villa Itatì), i giovani apprenderanno il mestiere del recupero e riciclaggio del ferro, attività da cui potranno trarre un ricavo economico immediato e, domani, un futuro lavorativo autonomo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...